Opere in legno
di

LUCIANO BANDIERI
FRANCO FERRARI
AGNESE GUIDOTTI
MARIO POLETTI

Dal 18 Marzo al 2 Aprile
2017
Inaugurazione Sabato 18 Marzo 2017 alle ore 16


TRA REALE E FANTASTICO



Giorgio Guazzi vive e lavora a Castelfranco Emilia. Inizia l'attività di disegnatore negli anni Sessanta: sette anni nei cartoons, poi il passaggio nella grafica pubblicitaria e le collaborazioni, per quindici anni, con studi ed agenzie. In seguito la passione per il disegno lo porta verso l'attività di illustratore, stimolato dalle nuove espressioni artistiche d'oltre oceano. Sviluppa così la tecnica dell'aerografia, che gli permette in pochi anni di ottenere risultati lusingieri.
Un incontro con l'editore C. Michel Mette gli permette di apparire con le sue opere negli ambienti internazionali, aprendogli le porte a collaborazioni importanti: Gazzoni, Letraset, Meliconi, Beghelli, Majani, Toschi, Gardaland, Telecom, Ferrari, ecc....

"Con oltre quattro decadi di aerografia alle spalle, Giorgio Guazzi viene considerato uno dei pionieri dello sviluppo di questa tecnica. La sua opera è stata, e sempre sarà, fonte d'ispirazione per molti giovani artisti. La sua bravura, la simpatia e la grande disponibilità a trasmettere le proprie cono scenze attraverso corsi di aerografia e di dimostrazioni a livello internazionale (da Parigi agli USA) sono ormai diventate quasi leggendarie."

Eddy Wouters, in Airbrush Art+ Action, Settembre 2001



Loretta Magnani, nata a Correggio, vive e lavora a Modena. Ha lavorato per lungo tempo come scenografa e direttore di produzione nel Cinema d'Animazione, avendo come maestri Cavandoli,De Mas, Piffarerio, Manuli, Scarpa, Francesco e Bozzetto. In seguito ha approfondito la sua esperienza collaborando con produttori inglesi, francesi e tedeschi.
Nel 1977 ha cominciato ad esplorare l'universo artistico e ad approfondire il suo interesse per la pittura e la scultura, frequentando l'Istituto d'arte "A.Venturi" di Modena e diplomandosi in Arte della Grafica Pubblicitaria e della Fotografia. Ha una grande passione per la sperimentazione di tecniche nuove e di tutti quei materiali che si possono applicare al disegno.

"Loretta si avvale della tecnica insidiosa e labile dell'acquerello, che non consente ritocchi e ripensamenti. L'artista elabora un'atmosfera vaporosa, attonita, sospesa come in sogno, con stesure impercettibili di velo cromatico, soffuso di una luce, che ne intacchi i contorni in un viraggio cangiante, che ne animi il fondo, punteggiato di baglioti e brividi ammiccanti di fervido furore...Per certe magiche eliriche rese atmosferiche, Loretta appartiene alla raffinata suggestione simbolista, per una tavolozza pastello, profusa in un impaginazione scenografica...."

G.G.

Blog Archive

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP