Opere in legno
di

LUCIANO BANDIERI
FRANCO FERRARI
AGNESE GUIDOTTI
MARIO POLETTI

Dal 18 Marzo al 2 Aprile
2017
Inaugurazione Sabato 18 Marzo 2017 alle ore 16


La Torre Nonantolana








Torre delle Donne, Torre del Pennello…
Perché le torri della Rocca di Vignola hanno nomi così strani?
E perché la Torre Nonantolana è così alta?
In questo terzo libro avrai la risposta a quest’ultima domanda.
Conoscerai così la storia del mastro muratore Ludovico che,
per salvare la sua gente dai terribili guerrieri Ungari,
creò una torre che sembrava sfidare il cielo.
E finalmente saprai come sono nati gli appetitosi “borlenghi”.



Dopo “La torre delle Donne” e “La Torre del Pennello”, con “La torre Nonantolana” si conclude il progetto che “Gli amici dell’Arte” di Vignola hanno voluto dedicare alle torri del castello della loro città.
I piccoli lettori hanno mostrato di apprezzare questi lavori, a metà tra fiaba e storia, divertendosi e incontrando, forse per la prima volta, nomi come “Grassoni” e “Contrari”, sui quali ci siamo permessi di giocare.
Diventati adulti, quando non crederanno più alla Strega Tortellona o a Isabrutta Contrari e vorranno approfondire la conoscenza delle bellezze che ci circondano, trovandosi tra le mani questi libri, forse sorrideranno di queste stranezze.
Ci consola il fatto che tanti genitori ci hanno fatto sapere che i loro bimbi non si addormentano se prima non è stata letta loro “La Torre delle Donne”, o “La Torre del Pennello” e che dai nostri libri sono state ricavate opere teatrali, messe in scena in occasione di “Bambinopoli”, o in teatri veri e propri.
Poiché la fascia di età dei nostri lettori è risultata più bassa di quel che ci aspettavamo, le nostre brave illustratrici ci hanno fatto notare che una eccessiva aderenza alla realtà avrebbe impedito ai più piccoli, in quest’ultima storia, di identificare il castello: per questo motivo abbiamo scelto di mantenere immagini che richiamano quelle dei primi due volumi.
Un sentito ringraziamento va a tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione del progetto, lavorando al testo, alle illustrazioni, alla fotografia, all’allestimento delle mostre, e a tutti gli Enti che hanno collaborato, in particolare al Comune di Vignola, alla Banca Popolare dell’Emilia Romagna e alla Fondazione di Vignola, che ci hanno aiutato a sostenere parte delle spese.
Grazie davvero a tutti.
                                     

                                    Il presidente dell’Associazione
                                         “Amici dell’Arte Vignola”
                                              Ugo Anceschi




Blog Archive

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP