Opere in legno
di

LUCIANO BANDIERI
FRANCO FERRARI
AGNESE GUIDOTTI
MARIO POLETTI

Dal 18 Marzo al 2 Aprile
2017
Inaugurazione Sabato 18 Marzo 2017 alle ore 16


Colore e Sentimento nella Pittura - Mostra di Angela Ardori - Chiara Pini - Giò Pighetti


ANGELA ARDORI (Angy) ha condotto studi superiori in campo commerciale. Da qualche anno si dedica all'attività artistica frequentando l'atelier di Solignano Nuovo, con la guida del maestro Marco Grimandi.
La pittura di Angy va dalla figura umana al paesaggio ai fiori alla natura morta. Per la figura la tecnica che predilige è il pastello; per i paesaggi, invece, adotta esclusivamente la tecnica ad olio, creando sapienti accostamenti ed assegnando ai contrasti cromatici e alla materia la funzione di suggerire il volume.
Principalmente l'interesse è rivolto al colore materico che, con rapidi colpi di spatola e di pennello, comunica la sua forza nella ricercatezza della luce e della tridimensionalità. Foglie, arbusti, fiori e alberi non hanno definizione, sono parte di un magma colorato che vibra sulla superficie.
L'artista, inoltre, dipinge una serie di marine in cui il senso della mobilità e dei riflessi dell'acqua è reso attraverso pennellate rapide e sicure di colore.


GIO' PIGHETTI si è avvicinata all'arte al tempo degli studi superiori, approfondendo disegno, pittura e ceramica (quest'ultima con la maestra Silvia Fattori). E' docende nel settore moda di un istituto professionale della provincia di Modena. La passione per la pittura è stata coltivata costantemente, conseguendo anche riconoscimenti e premi (partecipazione a concorsi di poesia, fotografia e pittura).
Dal 2009 frequenta l'atelier di Solignano con la guida del maestro Marco  Grimandi.
La pittura di Giò Pighetti fa particolare riferimento alla figura umana eseguita come copia dal vero. Studi accademici, sempre dal vero, paesaggi  e nature morte corredano la continua esercitazione artistica. La copia delle opere dei grandi del passato arricchisce lo studio personale. L'artista mette a punto una galleria di figure umane in cui il mezzo espressivo utilizzato è il pastello, che lascia poco spazio alle correzioni; per questo il linguaggio è immediato, il tratto è leggero e quasi senza contorno.
Anche la tecnica ad olio è utilizzata costantemente nelle copie dal vero di paesaggi e fiori, lontani dalle convenzioni, in una coloritura intensa e libera.


CHIARA PINI è un'insegnante che vive a San Cesario sul Panaro.
La pittura e tutto ciò che è legato alla creatività hanno da sempre suscitato in lei curiosità e passione. Frequenta la scuola d'arte del maestro Marco Grimandi, dove approfondisce diversi aspetti del disegno e della pittura.  Nelle sue opere sono evidenti le influenze dell'arte dei macchiaioli e degli impressionisti nell'uso del chiaroscuro e nella freschezza  delle pennellate; si ritrova inoltre un serio studio del disegno dal vero.
I suoi dipinti spaziano da ritratti e figure umane eseguiti con le tecniche della fusaggine, dei pastelli e dei gessetti, ad elaborati pittorici (fiori e paesaggi) coi colori ad olio.
Negli ultimi tempi l'artista sperimenta anche il plasticismo espressivo attraverso la scultura con la creta.

Blog Archive

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP